Téléchargeur: Dexter
Pays: Korea
Temps de chargement: Oct 25, 2018
Prix: Gratuit
Évaluation: Basé sur 1 utilisateurs

S'il vous plaît, vérifiez que vous n'êtes pas un robot pour charger le reste des pages

tÉlÉcharger paolo diacono storia dei longobardi pdf

stampa del 02.10.2018
Scheda Libro
Paolo Diacono
Storia dei Longobardi
1ª edizione maggio 2008
Collana VIE DELLA STORIA
Formato 15 x 22 cm
Numero pagine 214
CDU 26G 50
ISBN/EAN 9788821562037
prezzo copertina
€ 14,50
Vai alla scheda online
La saga del popolo Longobardo, dal 433 al 787 d.C.Scritta da Paolo Diacono dal 787 al 789, l'Historia
Langobardorum narra fra mito e storia le vicende del suo popolo dalla partenza dalla Scandinavia all'arrivo in Italia.Il
testo viene presentato in una nuova traduzione che vuole rendere leggibile il testo come un romanzo. Il libro si
compone di tre parti: 1) una biografia di Paolo Diacono. Cristiano e longobardo, Paolo Diacono è il maggior
intellettuale di quel popolo e le sue opere s'inseriscono nel filone storiografico ad indirizzo nazionale romano
(Historia Romani) e ad indirizzo nazionale germanico (Historia Langobardorum). Universale e particolare stanno alla
base della cultura europea e pertanto Paolo Diacono ne è uno dei fondatori. Non solo, ma il suo rapporto con Carlo
Magno lo pone come uno dei fondatori di quella che viene chiamata rinascita carolingia. 2) la nuova traduzione
dell'Historia Langobardorum. 3) Note di carattere storico in numero limitato e come guida al lettore per la lettura del
testo di Paolo Diacono.
Paolo Diacono è nato molto probabilmente a Cividale del Friuli tra il 714 e il 730. Era discendente di Leupichi, che
affiancava re Alboino nel passaggio dei Longobardi dalla Pannonia all'Italia. Si formò probabilmente alla corte del re
Rachis allievo di Flaviano. Restò alla corte con i successivi re Astolfo e Desiderio. Nel 774 visse il crollo del regno
longobardo e per evitare rischi di prigionia si fece monaco nel Monastero di Montecassino. Nel 782 entrò a far parte
della corte di Carlomagno per cinque anni, dove fu apprezzato maestro di grammatica. In quei cinque anni operò al
fine di ottenere la libertà dei suoi parenti prigionieri, in particolare il fratello Arichis, fatto prigioniero e condotto in
Francia nel 776. Nel 787 tornò a Montecassino, dove fra l'altro scrisse l'Historia Langobardorum, l'opera in cui narra
fra mito e storia le vicende del suo popolo dalla partenza dalla Scandinavia all'arrivo in Italia. La scrittura del testo
impegnò Diacono per due anni, dal 787 al 789. Morì a Montecassino nel 799.